MARCO MARTURANO
Marco Marturano, classe ’67, fondatore, presidente e amministratore di GM&P. Ha trascorso (pericolosamente) più di metà della sua vita fra campagne elettorali italiane e USA, amministrazioni pubbliche, istituti di ricerca (è stato il primo direttore di Ipsos Opinion), associazioni di categoria. Fra le collaborazioni di più lungo corso c’è infatti quella per il marketing associativo del Gruppo Nazionale dei Giovani Imprenditori di Confindustria. Da oltre un decennio docente dell’Università IULM, insegna anche all’Università di Pisa e, sia a Milano che a Roma, alla Business School del Sole 24 Ore e allo IED. E’ stato spin doctor di oltre cento campagne elettorali e, recentemente, il consulente della “Ministra” Barbara Pollastrini e di Piero Fassino. Nel palmares dei successi elettorali, è solito ricordare con particolare orgoglio la campagna di Bill Clinton del 1996, le vittorie dell’amico Flavio Zanonato a Padova, il ‘miracolo’ di Massimo Cacciari al Comune di Venezia, il lavoro con Filippo Penati, prima eletto sindaco della gloriosa Sesto San Giovanni, quindi presidente della Provincia di Milano, e più recentemente lo storico ‘cambio di registro’ a Prato con l’imprenditore, oggi primo cittadino, Roberto Cenni. E’ anche giornalista e redattore da quindici anni del periodico “Problemi dell’informazione”. Dedica i pochi ritagli di tempo libero alla sua ‘passionaccia’ per l’Inter e adora letteralmente i fumetti. Meglio se riesce a sfogliarli in riva al mare. Magari dopo un buon pranzo agrituristico o una sana colazione al B&B.

 

 

MATTEO BELLOMO
Nato nel pericoloso 1977 in quel di Venezia. Dai 17 anni si è dedicato indefessamente alla politica ed alla cronaca prima come redattore minorenne de “Il Gazzettino”, poi come responsabile o collaboratore di diversi uffici stampa o di programmazione politica. Annoiato dai party e dal tempo libero ha sempre bisogno di una dimensione operativa sia nella vita che nel lavoro; unica eccezione per la quale sarebbe disposto a staccare la spina il Pier 39 di San Francisco per pasteggiare a granchi e birra guardando i leoni marini poco distante. Ama il teatro, ha lavorato anche all’ufficio stampa di Moby Dick – Marco Paolini e per l’inaugurazione del Massimo di Palermo, tifa con molta passione e poca convinzione Milan in un mondo che gli sembra sempre più interista. Prima di sbarcare in GM&P era Portavoce del Presidente della Provincia di Venezia. Legge molto meno da quando si è sposato ma non rinuncerebbe mai alla consultazione mattutina di una mazzetta di quotidiani. È convinto che la playlist che fa da colonna sonora alla propria vita contenga più Dylan che Povia.